Zanetti: "Crnigoj e Forte ormai ci sono, problemino per Felicioli"

Dal nostro inviato in sede Giuseppe "Pep" Malaguti
16.10.2020 12:43 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Zanetti: "Crnigoj e Forte ormai ci sono, problemino per Felicioli"

Mister Paolo Zanetti ha presentato oggi in conferenza stampa la sfida tra il Venezia e la Cremonese di domani alle ore 14: “Abbiamo analizzato l’ultima partita, capendo cosa ci è mancato per arrivare alla vittoria. Dobbiamo lavorare su alcune cose soprattutto psicologiche per non diventare solo belli, ma anche vincenti. Per il resto abbiamo lavorato bene dal punto di vista fisico in vista delle tante partite ravvicinate. Ci manca un po’ di concretezza, la squadra crea tanto e contro il Frosinone ha tenuto il pallino del gioco. Non ho molto da dire alla squadra nonostante sia tornata a casa con uno 0-2, però per vincere le partite bisogna far gol, non bisogna subire, un discorso molto semplice e anche un po’ scontato, però il calcio è fatto di numeri, lavoriamo ogni giorno, non è una questione solo di attaccanti, ma parlo di tutti coloro che si avvicinano all’area avversaria, ci arriviamo spesso anche con i centrocampisti. Si chiede un po’ più di attenzione e cattiveria, soprattutto dietro, dove non bisogna prendere un gol da calcio da fermo o rimessa laterale. Però siamo all’inizio, è un percorso normale, ci sono 8/9 giocatori nuovi che servono ad alzare il livello. Ci vuole un po’ di tempo per trovare la quadra, ma vedo un futuro roseo”

Che avversario si aspetta? “Quest’anno si rischia di essere ripetitivi, si incontra sempre squadre forti con rose importanti, sulla carta la Cremonese è fortissima, lo era l’anno scorso e lo è ancora di più quest’anno. Partite abbordabili non ce ne saranno. Sarà una partita da prendere con grande umiltà, con la consapevolezza che abbiamo i mezzi per andare al bersaglio grosso contro tutte. Poi c’è sempre l’avversario e ci sono sempre gli episodi, ma abbiamo i mezzi per provare a fare i tre punti”

Situazione indisponibili? “Non ci sarà Maleh che è un giocatore importante, è fuori anche Bjarkason che è un po’ il suo sostituto, le nazionali ci hanno messo un po’ in difficoltà. Cremonesi e Bocalon hanno avuto qualche problema muscolare, mentre Felicioli è da valutare oggi, non ha nulla di grave ma valuteremo quanto rischiare, ha avuto un piccolo risentimento muscolare e con tante partite ravvicinate preferisco aspettare di averlo al top martedì piuttosto che averlo a mezzo servizio domani”

I nuovi fisicamente sono in linea con le aspettative? “Sì Crnigoj ha completato il recuperato, ha superato il limite fisico, così come Forte. Se c’è un problema è solo di tenuta avendo giocato meno di altri, ci può stare che abbiano 60’ nelle gambe e non i 90’, ma sono pronti. Forte ha grande voglia, è sicuro delle sue qualità e conosce i suoi difetti, mi piace molto è un attaccante completo, quindi non dovrà avere pesi una volta in campo”

Si aspetta una Cremonese con o senza trequartista? “Penso che la Cremonese manterrà la sua identità usando il trequartista, hanno un peso offensivo importante, credo abbiano un’identità ben precisa e che quella sia un po’ la loro strada, siamo comunque pronti ad eventuali cambi”