Reyer, Casarin: "Primo posto forse inatteso ma meritato. Kabengele? Volevamo il giocatore giusto"

03.01.2024 15:51 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Reyer, Casarin: "Primo posto forse inatteso ma meritato. Kabengele? Volevamo il giocatore giusto"

A La Nuova Venezia il presidente dell'Umana Reyer, Federico Casarin, ha parlato del primato in classifica e del momento in casa orogranata: "Credo sia meritato, forse po' inatteso, ma solo perché la scorsa estate il roster è stato rivoluzionato, abbiamo dovuto fronteggiare prima il caso Caboclo e poi una serie di infortuni che raramente hanno permesso a Spahija di utilizzare il gruppo al completo. È un primo posto che comunque fotografa il nostro percorso in Italia. Siamo consapevoli che coppe e scudetti non si vincono in inverno, però è gratificante essere davanti a tutti. Kabengele? Va dato atto alla proprietà di essere sempre stata disponibile a intervenire, ma questo avviene ormai da 18 anni a questa parte. Ha le caratteristiche che volevamo: fisicità, atletismo, intensità, buona predisposizione anche alla fase difensiva. Ci consentirà di implementare il roster, aumentando le rotazioni sotto canestro. Ed è in condizione, avendo giocato fino a dieci giorni fa con l'Aek Atene. Se volevamo prendere un giocatore qualsiasi, lo avremmo preso mesi fa, ma dovevamo prendere il giocatore giusto. Non ci siamo fatti prendere dalla frenesia".