Penzo, manca il via libera della Conferenza di Servizi, Poggi al Gazzettino: "Situazione imbarazzante e paradossale"

26.06.2021 11:55 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Penzo, manca il via libera della Conferenza di Servizi, Poggi al Gazzettino: "Situazione imbarazzante e paradossale"
© foto di Luca Marchesini

Il Venezia sta cercando di correre per quanto riguarda la questione Penzo, ma ci sono delle difficoltà burocratiche che stanno rallentando un piano di lavori già ambizioso per ottenere la deroga, il Gazzettino, spiegando innanzittutto nello specifico quali siano gli intoppi, ne ha parlato con il direttore dell'area tecnica Paolo Poggi:.

"(...) La società arancioneroverde, infatti, è pronta a partire con lo smontaggio della tribuna distinti primo passo per provare ad ottenere la deroga annuale per giocare a Sant'Elena ma a mancare è il via libera di quella Conferenza di Servizi i cui enti membri sono attualmente assorbiti dalle questioni di ordine pubblico in vista del G20 dei paesi più industrializzati, in programma dall'8 all'11 luglio all'Arsenale (...)".

Poggi: "Parlo da cittadino e non da dirigente, trovo questa situazione imbarazzante e paradossale. Dal fischio finale del match col Cittadella, il Venezia Fc sta correndo per adeguare a proprie spese lo stadio della città, ma ci ritroviamo rallentati da problemi, tempi e norme burocratiche. È davvero seccante, il progetto è di giocare subito al Penzo e non a Ferrara, eppure tocca dover aspettare autorizzazioni che non si sa perché non siano arrivate prima. Facciamo parte di una comunità che ha bisogno che la sua squadra giochi in casa ed è incomprensibile ai cittadini che ciò potrebbe non accadere. I motivi devono esser spiegati da chi di dovere senza vergognarsi. Perché questa attesa del via libera della burocrazia ai lavori, è frustrante e non è giusta nei confronti di chi si sta battendo a proprie spese come il nostro club".