Venerdì sarà di nuovo SuperPippo day, ma guai a distrarsi

Venerdì il Venezia incontrerà nuovamente l'amato ex: SuperPippo Inzaghi. Il tecnico dei Play-Off è ancora nel cuore dei tifosi.
06.07.2020 15:34 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Venerdì sarà di nuovo SuperPippo day, ma guai a distrarsi

Venerdì sera il Venezia affronterà il match più difficile, sulla carta, di questo campionato. Si va infatti al Ciro di Vigorito di Benevento per affrontare le Streghe, neopromosse matematicamente in A. Oltre all'emozione nell'affrontare la prima della classe, ci sarà anche l'affetto per il suo tecnico, ovvero SuperPippo Inzaghi.

STORIA DEL VENEZIA

Il mister è entrato sicuramente nella storia del Venezia, scrivendo il suo nome affianco di tecnici come Prandelli, Zaccheroni e Novellino. L'ex bomber del Milan è arrivato in laguna nel 2016, prendendo i Leoni in Lega Pro e portandoli subito in Serie B, in un campionato come quello della C che spesso si rivela essere una trappola per le piazze ambiziose. Il suo 3-5-2 è diventato subito marchio di fabbrica, valorizzando giocatori come Falzerano, Pinato e Stulac, che senza di lui non sono mai riusciti a ripetere i numeri della gestione SuperPippo.

PLAY-OFF E ADDIO

In B forse Inzaghi ha fatto ancora meglio, riuscendo a costruire una squadra capace di competere per i Play-Off nonostante gli scommettitori avessero dato il Venezia come sicura retrocessa. Con l'arrivo a gennaio di Litteri i Leoni sono diventati una squadra temibile, capace di conquistarsi serenamente un posto per le partite della post season. Eliminato facilmente il Perugia poi però il percorso si è interrotto contro un Palermo costruito per la promozione diretta e che perderà incredibilmente la finale col Frostinone. Inzaghi giustamente aveva ambizioni di A e, visto che col Venezia il sogno non si era realizzato, ha accettato l'offerta del Bologna, dove le cose però non andranno bene.