Zanetti: "Stasera festeggeremo un importantissimo traguardo, però poi testa subito al Pordenone"

04.05.2021 17:45 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato Giuseppe Malaguti
Zanetti: "Stasera festeggeremo un importantissimo traguardo, però poi testa subito al Pordenone"

Mister Paolo Zanetti ha inquadrato nel post partita il pareggio del Venezia contro il Pisa, con i playoff che ora sono matematici. Queste le dichiarazioni del tecnico.

"Tanta soddisfazione, oggi è un bellissimo giorno perchè vedere i miei ragazzi gioire è la cosa più importante, sono sicuro che anche i nostri tifosi saranno orgogliosi di noi per quanto dimostrato in questa annata, dove eravamo partiti con idee diverse, ma abbiamo costruito anche cose diverse. Abbiamo staccato il pass per un sogno, proveremo ad andarcelo a prendere".

Quanto c'è di Zanetti in questo traguardo?

"C'è il lavoro di tutti, della squadra, di una società che ci mette nelle condizioni di dare sempre il massimo, uno staff di altissimo livello, magazzinieri straordinari, quando ottieni un risultato importante vuol dire che tutte le componenti funzionano. L'unico peccato è non avere avuto i nostri tifosi, queste sono le cose che ti restano nel cuore".

Non era semplice rimontare il Pisa in casa sua andando sotto di due gol:

"No non era facile. Nel primo tempo siamo partiti bene, fino al palo di Dezi l'avevamo interpretata bene, dopo i gol presi siamo stati un po' passivi, nell'intervallo abbiamo avuto una discussione come è giusto che sia. Nella ripresa siamo scesi in campo con un altro spirito, ottenendo un punto su un campo molto difficile".

Quanto conta in questo momento la tenuta atletica con così tante partite vicine?

"Sicuramente ha un'importanza vitale e questo lo si trova nel quotidiano, lavorando in allenamento, la predisposizione poi dei ragazzi a dare sempre il massimo anche se si gioca meno poi fa sì che si lavori bene. Felicioli e Cremonesi sono entrati e hanno fatto bene, questo è il segreto del gruppo, tutti si sentono importanti e sono dei ragazzi straordinari".

Ora come gestirete le ultime due gare pre playoff:

"Non cambia niente per quello che è il nostro lavoro, non dobbiamo rilassarci, è giusto godersi la serata e recuperare le forze, però poi dovremo fare più punti possibile per migliorare magari il piazzamento playoff. Sicuramente ci sono ragionamenti da fare, abbiamo diversi diffidati".

Pareggio arrivato con un rigore dubbio, ma dopo una reazione importante:

"Gli episodi che possono essere dubbi poi nel corso dell'anno si pareggiano, ma alla fine credo che il pareggio sia meritato, per la reazione che la squadra ha avuto in campo, per il coraggio di andare in campo con quattro punte e una mezzala offensiva. Abbiamo fatto di tutto per radrizzarla e siamo stati premiati, ora possiamo festeggiare questo bellissimo giorno".

Un finale nervoso con Gucher espulso:

"Tutte cose che fanno parte del gioco poi finiscono lì".

Adesso il Pordenone:

"Abbiamo ora subito un'altra partita importante, contro una squadra che ha bisogno di punti, noi dobbiamo continuare a far bene ma oggi è giusto godersi il traguardo".