Forte: "Ora abbassare la testa e impegnarci al massimo. Match che attendo? Sarà emozionante sfidare la Roma"

16.07.2021 14:00 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Forte: "Ora abbassare la testa e impegnarci al massimo. Match che attendo? Sarà emozionante sfidare la Roma"
TuttoVeneziaSport.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Bomber Francesco Forte è stato raggiunto dai microfoni del Corriere del Veneto per parlare della prossima stagione del Venezia in Serie A. Queste alcune delle sue dichiarazioni.

La promozione.

«A pensarci ancora adesso qualche brivido ce l’ho. La mia carriera, così come quella di tutti i compagni, è completamente cambiata. Dobbiamo essere bravi adesso a cavalcare l’onda,, ma allo stesso tempo bisogna lasciarsi alle spalle ciò che è stato e ripartire. Adesso guardo avanti, a 28 anni ho capito che bisogna sempre rimettersi in gioco»

Esordio al Maradona di Napoli.

«Tutte le partite in Serie A saranno autentiche battaglie, solo così potremo sperare di salvarci. Iniziare dal vecchio “San Paolo” sarà durissima, ma allo stesso tempo è un motivo di orgoglio. Dobbiamo abbassare la testa e impegnarci al massimo, ci deve essere grande rispetto per ogni avversario, ma dobbiamo essere consapevoli che abbiamo un’occasione formidabile per mostrare il nostro valore. Ci aspetta un’impresa, ne siamo consapevoli, ma è un onore poterci confrontare con squadre e campioni straordinari».

La partita che attende.

«Rispondo senza troppe esitazioni. Dico la Roma di José Mourinho, sono romano e romanista. Andavo in curva da piccolo, sarà molto emozionante affrontare la Roma, così come credo lo sarà per tutta la mia famiglia, che è di fede giallorossa».