La sintesi dell'intervento di Roberto Ferrara (Forza Italia) durante la conferenza stampa per gli impianti sportivi di Venezia e il Penzo

16.09.2020 13:27 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
La sintesi dell'intervento di Roberto Ferrara (Forza Italia) durante la conferenza stampa per gli impianti sportivi di Venezia e il Penzo

In questi giorni vi riporteremo candidato per candidato tutti gli interventi di coloro che sono invervenuti alla conferenza stampa che abbiamo organizzato insieme ad Arancioneroverdi United. Tema le strutture sportive di Venezia con focus sullo stadio Penzo. Oggi tocca a Roberto Ferrara per Forza Italia: 

"Premetto che lo stadio Penzo mi sta molto a cuore, come penso a moltissimi veneziani. Là ho visto il primo calcio neroverde, là ho fatto persino il raccattapalle. Credo che l'amministrazione abbia fatto quanto possibile per quanto riguarda i rapporti con il Venezia FC, infatti ha ottenuto il riconoscimento dell'interesse pubblico per il nuovo stadio e mai si era arrivati così in fondo per la sua realizzazione. Ora la palla non può che passare alla società che deve concretizzare economicamente il progetto approvato. Per quanto riguarda il Penzo, sono d'accordo che serva una sua sistemazione decorosa. Purtroppo bisogna fare i conti con le priorità dello scarso bilancio, oltre ad aver trovato una situazione economica disastrosa bisogna anche fare i conti con il fatto che molti cittadini sono disinteressati allo sport e quindi chiedono che la spesa corrente venga rivolta più ai servizi alla persona e a molte altre carenze insopportabili. Noi tifosi ovviamente avremmo piacere che la priorità fosse lo stadio, ma non è così. Bisogna convincere la società a fare lei lo sforzo economico, tenendo conto che nel suo bilancio la voce restyling non sarebbe così incidente rispetto a molte altre spese. Molto è stato impegnato nella ristrutturazione di impianti minori soddisfacendo le società più piccole che non disponevano di risorse. Ovviamente smentisco ogni e qualsiasi attribuita intenzione di dismettere lo stadio, che anzi deve essere adeguatamente valorizzato dall'amministrazione che è ben conscia che sia il secondo stadio più vecchio d'Italia. Se fosse realizzato lo stadio in terraferma anzi sarebbe una struttura che verrebbe impiegata dalle società minori della laguna. Ci auguriamo quanto prima si possa concertare con la società Venezia FC il futuro del PL Penzo con l'importanza che merita".