Collauto: "Cosmi mi tolse ogni dubbio su Mazzocchi, Zanetti gli ha dato fiducia"

28.09.2022 19:42 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Collauto: "Cosmi mi tolse ogni dubbio su Mazzocchi, Zanetti gli ha dato fiducia"
TuttoVeneziaSport.it
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

La redazione di TuttoSalernitana ha raggiunto l'ex direttore sportivo del Venezia Mattia Collauto per parlare dell'esordio in Nazionale di Pako Mazzocchi. Ecco alcune delle sue dichiarazioni:

Come ha fatto Sabatini a convincere il Venezia a cederlo per una cifra anche bassa?

"Sapete le cose, è stata fatta una scelta che non ha pagato. La Salernitana ha preso un giocatore importante, che fa gruppo e che ha un rendimento costante. Non a caso, dopo il suo arrivo, i granata hanno ottenuto risultati altamente positivi che poi coincisero con un miracolo sportivo. Meriti ovviamente al direttore Sabatini, che ha fatto un grande lavoro, alla presidenza e allo staff tecnico. La salvezza sembrava un sogno, anche grazie a Pasquale è diventato realtà".

Ora sta giocando a sinistra e con Nicola sta migliorando, ma grossi meriti nella sua crescita vanno attribuiti anche a Zanetti e Cosmi...

"Paolo gli ha dato fiducia ed è stato bravissimo, Serse lo ha seguito costantemente nel suo percorso di crescita. A Perugia e a Venezia ha trovato gli ambienti ideali per esprimersi nel migliore dei modi, dentro e fuori dal campo. Da noi ha trovato un gruppo che lo ha accolto bene, che si fidava, alla lunga è stato fondamentale perchè incarnava le nostre idee di calcio. Abbiamo vinto il campionato e siamo tornati in A dopo 20 anni anche grazie a lui, posso dire che non fu semplice convincere il Perugia. Rimarco che la prima telefonata che feci per togliermi ogni dubbio fu fatta a Cosmi. Mi disse: "Prendilo immediatamente". Non c'è da aggiungere altro".

A Salerno ringraziano il Venezia per aver mostrato lealtà sportiva nell'oramai famoso 0-0 interno con il Cagliari. Meritate davvero i complimenti..

"La dignità sportiva imponeva di onorare fino alla fine il campionato. Disputammo un grosso girone d'andata, avevamo 8 punti di vantaggio sulla seconda e sarebbe bastato poco per mantenere la categoria. E' vero, abbiamo avuto difficoltà importanti da gennaio in poi ma abbiamo chiuso a testa altissima. A Roma pareggiammo 1-1 e avemmo una occasione ghiottissima per vincerla al 95', in quel caso avremmo affrontato il Cagliari addirittura con la possibilità di restare in serie A. E, tutto sommato, lo avremmo anche meritato perchè abbiamo fatto vedere delle buone cose".