Il bond del Venezia piace, già mille adesioni, Santaniello: "Siamo molto soddisfatti"

08.06.2022 17:30 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Il bond del Venezia piace, già mille adesioni, Santaniello: "Siamo molto soddisfatti"
TuttoVeneziaSport.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Parte col piede giusto (e forse anche qualcosa di più) la campagna per la sottoscrizione dei bond emessi dal Venezia. La fase di preregistrazione sulla piattaforma (www.tifosy.com/venezia) continuerà fino al 12 giugno e da lunedì 13 solo chi si è prenotato potrà acquistare effettivamente il bond durante la fase prioritaria, che si chiuderà lunedì 20, dopodichè partirà l'offerta pubblica per tutti. Già in questi giorni però le sottoscrizioni sono state circa un migliaio, il che permette di fare stime molto ottimistiche per la chiusura del bond. Solo quando sarà aperta la vendita al pubblico si potranno conoscere le stime, ma se il trend di adesioni verrà mantenuto, è anche possibile che l'offerta venga chiusa prima del previsto (7 luglio).

"Sì, ce la potremmo fare anche a chiudere prima. Siamo molto soddisfatti, il dato raccolto sino ad oggi in preregistrazione è in linea con il trend registrato in altre iniziative analoghe di Tifosy, come con il Queens Park Rangers, anche se parliamo di un mercato differente ed il QPR è un gigante, essendo una squadra di Londra", perole al Gazzettino del Business Director del Venezia Gianluca Santaniello.

"L'idea del finanziamento ha dunque fatto breccia anche tra molti tifosi e appassionati del Venezia, convinti della bontà dell'investimento, al quale hanno però aderito anche investitori istituzionali, come le banche, sempre a caccia di rendimenti sicuri in periodi di crisi come questo, con i mercati finanziari in altalena in tutto il mondo. Con richieste arrivate non solo dall'Italia, ma anche dall'estero: Abbiamo ricevuto diverse manifestazioni di interesse da parte di family bank e da aziende che sono legate al Venezia, ma anche come persone fisiche, cioè imprenditori che hanno deciso di investire personalmente, quindi è uno strumento che ha suscitato interesse anche in portafogli importanti.

Soprattutto ci soddisfa il gradimento in Europa: stanno arrivando preregistrazioni anche da altri paesi, significa che è passato il messaggio giusto che sta dando il Venezia: è un processo di lungo periodo che non si interrompe certo a seguito di una retrocessione. Così come il Venezia farà fronte all'investimento sul Taliercio, circa 7 milioni di euro (2 dei quali già stanziati dal club) per realizzare campi da calcio, spogliatoi, palestra, tribuna, area medica e conferenze, indipendentemente dall'andamento della raccolta fondi tramite l'obbligazione: L'idea di ricorrere al bond è semplicemente un modo per diversificare le forme di finanziament, finora il Venezia ha finanziato tutto con equity, cioè risorse della proprietà, ma un investimento di lungo periodo ha senso farlo in queste modalità, piuttosto che con risorse cash. Ed è anche un modo per coinvolgere il territorio nelle iniziative del club.