Poggi: "Importante prendere un punto a Ferrara. Occhio al Cosenza, le squadre che viaggiano nei bassifondi corrono più di quelle di testa"

07.04.2021 09:06 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
© foto di Luca Marchesini
Poggi: "Importante prendere un punto a Ferrara. Occhio al Cosenza, le squadre che viaggiano nei bassifondi corrono più di quelle di testa"

Al Corriere del Veneto, Paolo Poggi ha commentato il pareggio contro la SPAL: "Abbiamo giocato una buonissima partita, soprattutto nel secondo tempo. Ai punti avremmo meritato il successo, dobbiamo essere orgogliosi perché prendere un punto a Ferrara, con una squadra forte come la Spal, è molto importante. Legni? Il più clamoroso è quello di Johnsen contro la Reggina. In 99 casi su 100 quando il terreno è scivoloso e la porta bagnata, la palla quando colpisce la traversa poi termina oltre la linea. Stavolta non è stato così. E anche lunedì siamo stati sfortunati. Forte? La lesione è guarita in tempi rapidi e Zanetti lo ha schierato dall’inizio per aiutarlo a recuperare la condizione fisica rapidamente in vista del rush finale. A breve giocheremo di nuovo tre volte in una settimana. Mäenpää? Intanto mi preme ringraziare Pomini, ha tenuto in piedi la baracca in un momento delicato, dopo l’infortunio di Lezzerini. In alcune partite è risultato decisivo e per noi è stato fondamentale. Ma dovevamo dare un senso all’ingaggio di Mäenpää, un portiere che viaggia nel giro della sua Nazionale. Cosenza? Ora le squadre che viaggiano nei bassifondi corrono più di quelle di testa. Ogni anno si ipotizza una quota salvezza e poi si alza di diversi punti. Ci aspetta una partita difficilissima. Ma se riusciamo a vincerla facciamo acquistare ancor più valore al pareggio di Ferrara".