Cordoba: "Con l'Inter sarà speciale. Sognavo di giocarci contro"

25.11.2021 18:13 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Cordoba: "Con l'Inter sarà speciale. Sognavo di giocarci contro"
TuttoVeneziaSport.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Ivan Ramiro Cordoba,ha parlato ai microfoni di SKY Sport per commentare le novità del settore giovanile del Venezia e in vista della gara con l'Inter: "È stata una situazione curiosa, perché conosco questo architetto americano e siamo arrivati alla società del Venezia, che lui conosceva bene, e da lì è iniziato tutto. Questa è una situazione che ti fa dire "voglio sposare questa causa", è quando si parla dei progetti e si fanno, non rimangono parole al vento. Abbiamo portato con noi Isaac Guerrero, che ha lavorato con Paco Seirulo al Barcellona, che segue tutta la metolodogia e il settore giovanile. È una cosa che ci può rendere autosostenibile, far sviluppare i nostri giovani. Basta vedere Atalanta, Sassuolo oppure Udinese per molto tempo".

Ti considerano un talismano.
"Non eravamo neanche favoriti per la salvezza, siamo arrivati ai playoff. Penso sia la dimostrazione di quello che può fare una squadra che ci crede e che ha un progetto serio".

Quanto è difficile far crescere una squadra con tanti stranieri?
"Ho esperienza, perché l'Inter era molto interazionale, come il Venezia. Ma ci vuole la mano dell'allenatore, ma abbiamo fatto un contratto di quattro anni a Zanetti perché vogliamo un progetto. Vedendolo da tifoso dici "Caspita, questo può davvero avere qualcosa in più", e ti sorprende. Seguendo un po' il mio ruolo mi piace molto Pietro Ceccaroni, a parte il gioco sa fare il leader, è sempre positivo, capisce di essere un giocatore che può arrivare a livello importanti".

Come sarà contro l'Inter?
"Un'emozione particolare, io sognavo giocare in Serie A contro l'Inter. Sarà speciale, me lo terrò nel cuore, comunque vada, non ci sarà né tristezza né rammarico".

Quanto finisce Venezia-Inter.
"Credo sappiano bene di trovare una squadra imprevedibile, che non rinuncia a giocare. Devono preparare bene la partita".