Fenice VeneziaMestre, sconfitta contro il Modena: cronaca e tabellino

22.01.2024 17:59 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Fenice VeneziaMestre, sconfitta contro il Modena: cronaca e tabellino

Trasferta senza punti per Fenice Veneziamestre in terra emiliana. Il Modena Cavezzo si impone con relativa facilità mettendo al sicuro la gara già nel primo tempo, complice una Fenice mai veramente in partita. Meglio il secondo tempo con i lagunari che tengono il pallino del gioco ma non riescono a ricucire un passivo troppo ampio. Pesano le assenze di due elementi importanti come Persec (squalifica) e Ceccon (infortunio con operazione alla mano).

La contemporanea vittoria del Saints Pagnano sui cugini del Città di Mestre accorcia la classifica di coda, con gli arancioneroverdi ora decimi ad un solo punto sopra la zona play out.

La cronaca. Fenice parte con Moscoso titolare e Stefanon a sostituire lo squalificato Persec. Completano il quintetto Feverati tra i pali, Baloira e Difonzo. Il primo gol dei padroni di casa arriva già al terzo minuto: Feverati mette in angolo dopo un triplo intervento, sugli sviluppi del tiro piazzato uno sfortunato rimpallo originato da Difonzo che spazzando impatta su Stefanon favorisce Dudu Costa che di prima insacca.

Fenice alla prima vera occasione pareggia: su azione ben costruita Baloira taglia la difesa di Modena servendo Difonzo che insacca alla destra di Dal Maz. Dopo il pareggio però c’è solo Modena. Prima raddoppia con Melo che salta Origgi in fascia e insacca con l’aiuto del palo, poi mette il terzo gol con Gargantini e il quarto con El Madi, bravo a scavalcare Feverati in uscita con un elegante tocco sotto. È ancora El Madi a 1 minuto dalla fine del primo tempo a chiudere virtualmente i giochi con un tiro da posizione defilata che sorprende Feverati. Si va al riposo sul 5-1 per i padroni di casa.

Nel secondo tempo Fenice entra in campo con un piglio diverso, con maggior personalità e voglia di condurre la gara. Costruisce di più anche se fatica ad avere occasioni nitide. La gara si accende al 12’ con l’espulsione diretta di Dudu Costa per una gomitata a Bui. In superiorità numerica Fenice va in gol con Difonzo servito dallo stesso Bui. 5-2.

Sotto di tre reti a meno di sette minuti dal termine Landi gioca la carta del portiere di movimento, incarico affidato a Difonzo, ma gli arancioneroverdi non riescono a concretizzare la mole di gioco creata. È così Modena a chiudere la gara a 1 minuto dalla fine: su un lancio lungo che Difonzo riesce a togliere di testa dalla propria porta, rimbalzo fortunoso sulla testa di Melo e palla in rete. C’è tempo ancora per qualche emozione con il gol di Caregnato a 15” dal termine che fissa il punteggio sul 6-3.

Ora Fenice è attesa da due gare importanti quanto difficili contro le due prime forze del campionato: martedì in casa del Vinumitaly Petrarca Padova per gli ottavi di Coppa Italia e sabato prossimo al PalaFranchetti contro il Pordenone per riprendere a correre in campionato.

TABELLINO

MODENA CAVEZZO-FENICE VENEZIAMESTRE 6-3 (5-1 p.t.)

MODENA CAVEZZO: Dal Maz, Gargantini, Dudu Costa, Melo, Aieta, Corradetti, El Madi, Amarante, Cuomo, Zanatta, Vlasi, Matarese. All. Spainho

FENICE VENEZIAMESTRE: Feverati, Moscoso, Di Fonzo, Stefanon, Baloira, Yaghoubian, Patrizio, Caregnato, Bui, Finotti, Bellu, Origgi. All. Landi

MARCATORI: 3'00'' p.t. Dudu Costa (M), 5'36'' Di Fonzo (F), 8'52'' Melo (M), 13'18'' Gargantini (M), 18'05'' El Madi (M), 18'55' El Madi (M), 13'16'' s.t. Di Fonzo (F), 18'49'' Melo (M), 19'45'' Finotti (F)

AMMONITI: Gargantini (M), Bui (F), El Madi (M)

ESPULSI: 12'32'' s.t. Dudu Costa (M) per espulsione diretta

ARBITRI: Gioacchino Lattanzio (Collegno), Antonella Manca (Sassari) CRONO: Francesco Salmoiraghi (Bologna)