Presentata la convenzione per la nuova concessione dello stadio Penzo

29.04.2021 18:27 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Fonte: veneziafc.it
© foto di Venezia FC
Presentata la convenzione per la nuova concessione dello stadio Penzo

Si è svolta questo pomeriggio la conferenza stampa online inerente il rinnovo della concessione fino al 2030 dello Stadio P.L. Penzo. Nel corso della conferenza sono stati spiegati anche gli interventi strutturali già realizzati e quelli pianificati nel prossimo futuro.

A prendere la parola è stato il Vice Sindaco del Comune di Venezia Andrea Tomaello:

“Sono convinto che la collaborazione che si è instaurata tra il comune ed il club arancioneroverde porterà risultati importanti alla città. Ringrazio la società che è sempre stata seria e corretta sia nei miei confronti che nei confronti della pubblica amministrazione e con la quale c’è un ottimo e proficuo dialogo. Il Venezia FC sta sviluppando diverse iniziative per radicarsi nel territorio, sia in città che nell’intero comune. Ho avuto modo di parlare con il Presidente ed è entusiasta di promuovere la città nel suo complesso e di sviluppare iniziative specifiche rivolte ai cittadini e ai bambini. Il rinnovo della concessione va in questa direzione, ed avrà una durata di 9 anni. La Società con grande sforzo si impegnerà a realizzare diverse migliorie per rendere il secondo stadio più vecchio d’Italia più accogliente per i propri tifosi. Spero davvero che dopo la pandemia il Penzo possa tornare ad essere un luogo di gioia e di socializzazione.”

L’Executive Manager del club arancioneroverde Gianluca Santaniello ha quindi introdotto il tema dell’impianto di illuminazione:

“L’investimento principale del club riguarda l’impianto di illuminazione. Lavoriamo su questo progetto già da diverso tempo ed al termine di campionato partiremo con i lavori. Quando abbiamo avviato gli studi di fattibilità l’obiettivo era l’adeguamento ai criteri infrastrutturali della Lega Serie B perché ad oggi con l’impianto di 800 LUX stiamo giocando in deroga. In questo percorso è stata decisiva la lungimiranza della proprietà che ha sposato e supportato l’evoluzione della linea del gruppo di lavoro di voler andare oltre l’obiettivo inizialmente prefissato: l’intervento infatti ci permetterà di raggiungere non solo i 1200 LUX medi richiesti dalla LNPB ma anche i valori di illuminamento verticali richiesti da categorie e competizioni superiori. Dal punto di vista tecnologico, eravamo partiti con l’idea di un relamping, che avrebbe utilizzato gli ioduri metallici, per poi arrivare ad una soluzione full led supportata da console digitale per giochi di luce che sottolinea ancora una volta la volontà del club e della sua proprietà di proiettarsi al futuro.”

Ha quindi preso la parola il Consigliere Delegato alle Infrastrutture, Andrea Cardinaletti:

“Ringrazio l’amministrazione comunale perchè non è semplice passare dalla fase progettuale a quella realizzativa in così poco tempo. Lavoriamo su diversi progetti da molto tempo e possiamo farlo anche perchè all’interno del club c’è una squadra dedicata allo sviluppo delle infrastrutture, un aspetto fondamentale per la crescita globale del club. Se oggi riusciamo a lavorare in un determinato modo è perchè abbiamo ricevuto indicazioni di lavoro molto chiari da parte della società. L’aspetto fondamentale che guida il nostro metodo di lavoro è la centralità della persona, dei tifosi, dei dipendenti e di tutti gli stakeholder del Venezia FC. Le strutture su cui lavoriamo sono aderenti agli obiettivi aziendali e rispettano tutte le normative esistenti. Il primo step del rinnovamento che riguarda il Penzo è quello di togliere le barriere divisorie che da tanti anni sono presenti in tutti i settori dello stadio. I lavori e le migliorie che vogliamo realizzare sono dettati dalle tempistiche che ci impone la stagione sportiva: è nostra intenzione infatti permettere alla squadra di giocare nel proprio stadio sin dalla prima giornata del prossimo campionato. Indipendentemente da quale sarà la categoria in cui giocheremo il prossimo anno e dallo sviluppo di un progetto “nuovo stadio”, il Penzo sarà la nostra casa almeno per i prossimi 5-6 anni e questa proprietà è intenzionata ad investire per renderlo gradualmente e attraverso investimenti mirati e puntuali, un posto più accogliente per i propri tifosi e per tutti coloro che vorranno avvicinarsi al nostro club.”