Reyer, Spahija: "La squadra non ha mai mollato nemmeno nel momento di difficoltà"

10.01.2024 23:40 di Alberto Bison   vedi letture
Reyer, Spahija: "La squadra non ha mai mollato nemmeno nel momento di difficoltà"

Davanti ai 2796 spettatori del palasport Taliercio la Reyer Venezia vince la battaglia contro Besiktas per 106-96. La formazione lagunare s'impone dopo un supplementare con una prestazione monstre di Kyle Wiltjer che chiude con 32 punti e 39 di valutazione. Direttamente dala sala stampa del palasport Taliercio coach Neven Spahija ha così commentato il match:

Coach Neven Spahija:

"Congratulazioni alla nostra squadra, abbiamo vinto meritatamente grazie alle ottime prestazioni dei primi venti minuti e durante tutto l'overtime. E' stata una partita molto difficile con tanta fisicità, però alla fine siamo riusciti a trovare energie extra per riuscire a portare a casa la vittoria. Credo che la chiave di questa partita sia stata la panchina, che come poche volte è successo in stagione è stata lunga. Quindi si è visto quanto le rotazioni in più ci diano più chance di ottenere. Ora dovremmo far fronte agli infortuni di Tucker e Wiltjer che sono sopraggiunti durante questa partita molto fisica e dura. Permettetemi di fare i complimenti anche ai nostri tifosi, che come noi sul campo, non hanno mai mollato. Quindi anche loro sono una parte importante di questa vittoria".

In questa partita è come se si fossero giocate più partite. Nel primo tempo avete fatto una grande prestazione, poi avete patito delle difficoltà e infine siete riusciti girarla nuovamente a vostro favore?

"Penso che la squadra attuale abbia pochi allenamenti insieme: Spissu, Simms, e Kabengele che è appena arrivato hanno bisogno di tempo per conoscersi meglio e oliare i meccanismi di gioco. Però noi dobbiamo giocare una pallacanestro migliore. Io sono sicuro che lavorando insieme senza infortuni e l'ingresso nel roster di Max Heidegger possiamo proseguire a migliorare la fluidità e le scelte del nostro gioco". 

Questa sera possiamo parlare di Reyer infinita, perché sul -6 a meno di due minuti dal termine avete avuto ancora la forza di riapripre la partita e infine vincerla?

"Si, noi lavoriamo bene però in queste partite contro squadre forti che mettono tanta fisicità, se non possiamo schierare 10-11 giocatori che possano rispondere diventa difficile giocarsi le partite. Oggi non sono stato contento della qualità espressa nel gioco durante il secondo tempo della partita. Però non abbiamo mai mollato e con grande energia siamo riusciti a girare la partita."

Quanto vi è stato utile questa sera Kabengele nella lotta sotto al ferro?

"Penso che nelle prossime settimane "Fi" debba imparare a difendere di più al ferro. In questo momento si sta allontanando un po' troppo dal ferro andando a difendere anche sulla linea da 3 punti. Penso che lui sia una grande aggiunta al nostro roster e sicuramente ci sarà di grande aiuto".

Kyle Wiltjer è stato impressionante nella partita di questa sera, ha fatto una prestazione molto più che eccellente?

"Io conosco Kyle e avevo intuito che lui in questo periodo avrebbe fatto una grande partita. Kyle è dotato di grande tiro e intelligenza cestistica, se avesse anche più fisico lo vedremmo giocare in Eurolega o NBA. Penso che se riesce a trovare un'intesa migliore con Spissu penso possa diventare un giocatore decisivo per questa squadra".