Empoli-Venezia sfida dai molteplici ex, i Leoni ritrovano Dionisi, Stulac e Moreo, Dezi invece incontra di nuovo i toscani

23.02.2021 18:16 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Malaguti
Empoli-Venezia sfida dai molteplici ex, i Leoni ritrovano Dionisi, Stulac e Moreo, Dezi invece incontra di nuovo i toscani

Sarà una sfida dalle emozioni particolari quella tra Empoli e Venezia, oltre a punti pesantissimi in chiave promozione in palio, ci sono anche diversi incroci tra ex. I Leoni infatti ritrovano sulla loro strada Dionisi, Stulac e Moreo, protagonisti in varie annate di diverse imprese da parte degli arancioneroverdi. Tra i lagunari invece Dezi incontrerà di nuovo i toscani, ha militato infatti per 6 mesi tra le fila degli azzurri nel 2019.

Mister Dionisi lo conosciamo perfettamente. Ha costruito lui l'ossatura che ora sta permettendo a Zanetti, con le dovute migliorie, di portare il Venezia in alto. Il suo gioco propositivo piaceva, al netto dei problemi davanti in fase realizzativa, causati anche dall'assenza di un bomber vero e proprio che invece stavolta è presente tra le fila degli arancioneroverdi. L'addio non è stato dei migliori, sicuramente le tante critiche arrivate nonostante una stagione da 50 punti. Poco chiaro il reale motivo della rottura, sta di fatto che le strade si sono separate con diverse ombre durante le trattative e la cosa non ha entusiasmato i tifosi. Fortunatamente sono tutte cose che col tempo possono essere dimenticate, ciò che resta è la salvezza con un ottimo bottino di punti in una stagione dove la rosa è stata cambiata quasi in tutti i suoi effettivi.

Moreo e Stulac sono stati invece protagonisti in stagioni diverse. L'attaccante ha contributo alla promozione del venezia in Serie B con ben 10 gol in Lega Pro. Un bel bottino, con il ragazzo che aveva fatto intravedere qualità importanti. In cadetteria aveva trovato qualche difficoltà, ma tra Palermo ed Empoli ha mostrato una crescita discreta e probabilmente presto avrà una chance in Serie A, in Toscana o altrove. Per quanto riguarda il play sloveno invece, è in ripresa dopo mesi bui, a Parma, la squadra per il grande salto, non è riuscito a imporsi. Facendo un passo indietro e approdando in un club di cadetteria ambizioso sta un po' alla volta tornando quello che abbiamo conosciuto nell'anno dei Play-Off.

In mezzo al campo nel Venezia però, vista la squalifica di Maleh e l'infortunio di Crnigoj, ci sarà probabilmente anche la prima chance dal primo minuto per Jacopo Dezi, che ha giocato per sei mesi con la maglia dell'Empoli nella stagione 2019/2020, uno scorcio di campionato però abbastanza difficoltoso, che ha portato all'interruzione del prestito dal Parma già a gennaio.