Venezia-Cesena 0-1, Pierini: "Fatto ottime cose in questo test anche se non è arrivata la vittoria. Gol sbagliato? Meglio oggi che domenica"

Nicholas Pierini ha parlato in conferenza stampa dopo la sconfitta in amichevole per 0-1 del Venezia contro il Cesena. Queste le sue dichiarazioni.
03.08.2022 20:41 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Fonte: Giuseppe Malaguti, trascrizione a cura di Davide Marchiol
Venezia-Cesena 0-1, Pierini: "Fatto ottime cose in questo test anche se non è arrivata la vittoria. Gol sbagliato? Meglio oggi che domenica"
© foto di Jure Šadl

Nicholas Pierini ha parlato in conferenza stampa dopo la sconfitta in amichevole per 0-1 del Venezia contro il Cesena. Queste le sue dichiarazioni.

La chance sprecata nella ripresa:

"Ho avuto un paio di occasioni, nel secondo tempo quella migliore, sapendo che i portieri escono a gambe e braccia aperte ho provato a metterla tra le gambe ma è stato bravo a chiuderle all'ultimo. Peccato. Però intanto penso che abbiamo fatto delle ottime cose soprattutto nel secondo tempo, il mister sa dove c'è da migliorare per arrivare in Coppa ancora più preparati, preferisco segnare domenica".

TVS Giuseppe Malaguti - Come ti trovi con il gruppo dopo un mese circa di lavoro?

"Tutti bravi ragazzi, mi sto provando bene anche con gli stranieri con cui parlo inglesi, diciamo che sarebbe bello parlassero anche loro sempre più italiano per comunicare al meglio, col tempo credo ci capiremo sempre di più".

TVS - Meglio giocare a destra a sinistra o ti è indifferente?

"Come movimenti mi trovo sicuramente meglio a sinistra, ma giocare a destra non mi crea problemi, posso giocare anche seconda punta o trequartista, sono tutti ruoli che ho già ricoperto in passato".

Differenze tra giocare con Novakovich e Connolly?

"Ogni giocatore ha le proprie caratteristiche. Novakovich è più grosso e quindi si cerca di più la spizzata, con Connolly si cerca un po di più la giocata in profondità alle spalle dei difensori. Il mister ci sta conoscendo tutti ed è questione di continuare ad allenarci assieme".

Ritrovare il Cesena dopo così poco tempo?

"E' stato bello perché ho ritrovato i miei ex compagni e amici, compresa la dirigenza e lo staff. Mi ha fatto piacere rivederli. Penso il Cesena abbia costruito una squadra per fare un ottimo campionato".

Ora la Coppa Italia:

"Vincere aiuta a vincere, anche in questa amichevole sarebbe stato importante vincere ma non è successo, è importante vincere domenica, dobbiamo impostare un certo tipo di mentalità per il campionato".