Le pagelle di Venezia-Cosenza, Pomini giornata no, Longo ancora sugli scudi

29.02.2020 17:15 di Andrea Iannazzo   Vedi letture
Le pagelle di Venezia-Cosenza, Pomini giornata no, Longo ancora sugli scudi

Un Venezia che domina la partita a lunghi tratti deve arrendersi dinnanzi ad un errore collettivo impattando così con il Cosenza che costruisce gioco solo grazie ai singoli, 2 punti buttati, c'è rammarico. Neanche lo stadio vuoto serve dunque a sfatare il tabù del Penzo, le urla di Dionisi nel silenzio della laguna non bastano. Super offensivi nel finale, le prova tutte per portare a casa la vittoria giocando addirittura con un solo centrocampista ma è troppo tardi. Si muove comunque la classifica, agganciato il Pescara che giocherà domani contro l'Ascoli. Ecco le pagelle.

Pomini 5:  Bravo sul tiro centrale di Carretta, in seguito lo stesso attaccante calabrese in girata lo impegna, la parata non è delle più belle e viene graziato dal palo, nonostante il tiro ravvicinato è una conclusione lenta e centrale. Nel goal del pareggio ci sono i suoi demeriti, intelligente ad uscire ma poca decisione nella respinta, va con la manona invece che di pugno. Ed è così che il pallone ricade dolcemente proprio sui piedi mi Machach che insacca a porta vuota.
Fiordaliso 6: L'unico dei suoi a non commettere errori difensivi. Ha un'occasione al decimo dopo l'acrobazia di Capello ma tira in maniera fievole. Crea dopo un bel dribbling un cross pennellato sulla testa di Monachello che sfiora il vantaggio.
Riccardi 5,5: Non all'altezza della scorsa gara, Machach lo mette a sedere nel primo tempo, è Casale a murare il tiro che sarebbe stato goal. Mal allineato insieme a tutta la sua difesa e lento a coprire, è complice del goal subito che porta al pareggio.
Casale 6: La sufficienza è data solo per aver salvato un goal murando nell'occasione sopraccitata. Non tiene però lo stesso Zinedin Machach nel goal del pari.
Molinaro 5,5: Subisce molto il buon Casasola, l'unico del Cosenza a creare occasioni e far quel che vuole. Anche lui colpevole del goal del pari,tutti e 3 imbeccati da un solo attaccante, in 3 non ne tengono 1. A metà ripresa spinge di più con delle belle incursioni ma non bastano.
Fiordilino 5,5: Subisce un po' Carretta, si fa saltare facilmente sul primo tiro cosentino. Nel secondo tempo sale un po' di livello, dopo il pari.
Maleh 6: In difesa subisce, prova sempre a raddoppiare Casasola insieme a Molinaro ma non basta praticamente mai. Al contrario molto bravo nell'asse con Longo. È suo l'assist del momentaneo vantaggio con tunnel, crea in seguito un'altra occasione sempre per Longo che viene murato questa volta (dal 90' Zigoni: SV).
Caligara 6: Il suo è uno di quei lavori che non si vedono ma che andrebbero apprezzati sempre, più degli altri probabilmente, dà infatti sostanza al centrocampo, è ovunque nel primo tempo (dal 68' Monachello 6: Entra bene in campo, avendo qualche occasione interessante. La prima è un colpo di testa su assist di Fiordaliso. In seguito si libera bene grazie anche ad una bella giocata di Longo, il suo tiro potente è però di poco alto sulla traversa).
Aramu 5,5: Sottotono oggi. Prova qualche tiro ma niente di che, bello solo il filtrante per Maleh nel goal del vantaggio.
Capello 6: Anche oggi si sbatte molto, bell'assist in mezza rovesciata per Fiordaliso che spreca e il colpo di testa a lanciare Longo,niente di più però (dal 78' Firenze: SV).
Longo 7: Fa reparto da solo. Insacca da due passi il goal del momentaneo vantaggio. Nella ripresa ci prova con una conclusione non abbastanza potente e viene murato su un altro assist di Maleh, da pochi passi. Il fiuto del goal c'è comunque e si vede, sempre al posto giusto al momento giusto, cosa che a Bocalon mancava notevolmente, grande acquisto questo, sta facendo la differenza, molto più rapido ed incisivo. Bello il velo nel finale che consente a Monachello di andare alla conclusione.