Pisa-Venezia, PAGELLE, Maenpaa si conferma, Maleh è fondamentale

04.05.2021 16:38 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Pisa-Venezia, PAGELLE, Maenpaa si conferma, Maleh è fondamentale

Queste le pagelle del Venezia dopo il pareggio contro il Pisa.

Mäenpää 6,5 -  Sui due gol può fare un po' poco, nel secondo il cross gli sbuca all'ultimo e non può evitare vada a sbattare sul legno. Per il resto conferma di essere in un ottimo momento, opponendosi più volte a un Pisa a caccia del tris.

Ferrarini 6 - Preferito un po' a sorpresa a Mazzocchi, sulle fasce l'avversario spinge molto e anche dal suo lato si fa fatica, ma alla fine regge.  Si procura un rigore che dalle immagini sembra abbastanza generoso, ma che fa capire come offensivamente il ragazzo si sia dato da fare.

Modolo 6 - Tagliato fuori insieme a tutto il reparto sul secondo gol del Pisa. Cerca fortuna in avanti con poco successo, deve uscire per un fastidio fisico (58' Cremonesi 6 - Entra e impegna subito Gori di testa, poi dietro è tutto il Venezia a scricchiolare un po' nella ripresa).

Ceccaroni 6 - Un po' in sofferenza come tutti, anche se alla fine su azione, anche se con grande affanno, Marconi non sfonda. Nella ripresa il rischio sbandata c'è ma viene evitato.

Ricci 5 - Fatica tantissimo, con Birindelli che gli sfila spesso in velocità, il fallo su Vido è ingenuo e purtroppo fotografa bene una partita difficile per lui (46' Felicioli 6 - Con il cambio i Leoni soffrono meno da quel lato).

Črnigoj 6 - Solito match di sportellate e grinta, anche se stavolta è meno vistoso in inserimento, pur provandoci. In avvio il Venezia fatica un po' a costruire e allora ci prova da fuori, ma il risultato non è lo stesso rispetto a quello visto col Cosenza (66' Maleh 7 - Entra e cambia parecchio, riaccedendo con il passare dei minuti la luce in un Venezia che andava un po' spegnendosi. Viene quasi da pensare sia lui l'unico insostituibile di questa squadra, ogni volta che non è in campo ai Leoni manca qualcosa e anche stavolta è così. Gol da rapace d'area di rigore).

Fiordilino 6 - Fa abbastanza fatica a dare il ritmo ai suoi stavolta, con una squadra che tende un po' ad andare a fiammate, nel finale partecipa all'assedio, pensando un po' più a pungere che a fare da filtro. Alla fine prova che ci sta, anche se Luca ci ha abituato a partite di spessore più alto.

Dezi 6,5 - Un lampo accecate quando riceve da Forte e calcia in porta senza pensarci colpendo il palo. Avrebbe meritato maggior fortuna. (58' Di Mariano 6,5 - Entra bene in partita, sfiorando il pareggio con un missile terra aria).

Esposito 5,5 - Gara da tanto e fumo e poco arrosto oggi per Seba, che ha giocato stavolta in un attacco un po' inedito. Forse manca un po' di intesa e di feeling con il ruolo dietro le punte, resta il fatto che oggi non lo si nota più di tanto, se non per un'incursione interessante in avvio di gara  (73' Bocalon 6 - Aumenta i pericoli in area toscana, soprattutto sulle palle alte).

Forte 6,5 - Come diversi compagni, anche lui ha abituato a gare migliori, con il pregio però di non abbattersi per questo, continuando come i compagni a crederci fino in fondo. Ci prova più volte, anche se le conclusioni non sono quelle del miglior Ciccio, una viene ciabattata, un'altra porta al gol di Maleh, ma la posizione era buona per battere Gori subito. Capitalizza un rigore molto pesante per il risultato e proprio all'ultimo respiro.

Johnsen 6,5 - Gioca al posto di un Di Mariano non al meglio, dimostra di avere magari poca continuità nel corso dei 90', ma quando si accende sono dolori per gli avversari. Fondamentale nel ribaltare l'azione e nel creare superiorità numerica con dribbling imprendibili, non la gara da incorniciare, ma fa vedere di cosa sia capace.