Venezia-Reggiana, PAGELLE, Pomini salvifico, Aramu ne decide un'altra

01.03.2021 23:10 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
© foto di Luca Marchesini
Venezia-Reggiana, PAGELLE, Pomini salvifico, Aramu ne decide un'altra

Con un'altra grande rimonta, il Venezia batte la Reggiana portandosi momentaneamente a un punto dall'Empoli primo in classifica.


Le pagelle degli arancioneroverdi:


POMINI 7 - Una serie di errori commessi nelle ultime partite gli avevano attirato un po' di critiche. Sbiadisce tutto davanti al miracolo su Zamparo che consegna il successo ai Leoni.

MAZZOCCHI 6,5 - Tantissima corsa come sempre, manca solo un pizzico di qualità, ma non si può sempre regalare giocate come quella di Empoli. Inizalmente subisce un po' gli strappi di Lunetta, poi col vantaggio avversario inizia a prendere il controllo delle operazioni.

SVOBODA 6 - Non è facile tornare in campo dal primo minuto dopo diverse partite di fermo. In una paio di circostanze viene saltato un po' facilmente, ma alla fine dei conti la sua partita è pulita.

CECCARONI 6,5 - Soffre solo al momento del forcing finale della Reggiana, quando sono tutti schiacciati davanti a Pomini. L'azione con cui porta palla e trova Sebastiano Esposito avrebbe meritato maggior fortuna.

RICCI 6 - Inizia a prendere coraggio sganciandosi un po' di più come chiesto da Zanetti, un paio di sgasate creano grossi pericoli. Sul gol della Reggiana probabilmente scala male sorprendendo Di Mariano, non si spiega in altri modi il blackout. (dall' 89' FELICIOLI sv)

FIORDILINO 6,5 - Il giallo in avvio di gara lo condiziona un po' nei contrasti, ma quando i Leoni prendono il timone non c'è più bisogno di rischiare e aiuta a condurre le operazioni dando qualità.

MALEH 6.5 - Tantissima corsa e la densità che dà in mezzo al campo è fondamentale, la sua assenza nel big match si è sentita. In pressing su tutti gli avversari, perde un po' di lucidità solo nei minuti finali, quando è inevitabile.

ARAMU 7,5 - Parte un po' in sordina come tutta la squadra, chiamato a battere un rigore complicato, lo realizza con freddezza. Nella ripresa poi si mette a dare qualità come sa fare. Su punizione centra la traversa e poi ringrazia Johnsen per l'assist, siglando una doppietta. (dall' 88' MODOLO sv)

ESPOSITO 5,5 - Il meno convincente tra i Leoni quest'oggi. Sembra frenetico, troppo, tantissimi errori di misura e di concetto, ha una chance per un bel tiro da poco fuori area ma spara in cielo. Si riscatta un po' conquistando il rigore del pareggio, ma sembra esserci ancora tanta strada da fare per vedere un giocatore in grado di spostare gli equilibri. Il talento per farlo lo ha. (JOHNSEN 7 - Potrebbe forse anche entrare anche prima, perché il Venezia ha campo ma non sembra riuscire a sfruttarlo. Il norvegese entra e spacca subito il match. Il secondo sfondamento è quello buono, con il cross basso che manda gli avversari fuori giri e permette ad Aramu di siglare il gol vittoria).

DI MARIANO 6 - Macchia subito la prestazione con un'amnesia abbastanza difficile da comprendere, probabilmente non si è inteso con Ricci e si aspettava ci fosse lui sull'uomo. Purtroppo l'errore costa caro, ma Kekko ha il merito comunque di non perdere la testa e restare in partita, aiutando i compagni a reagire mettendoci corsa. (dal 78' DEZI sv)

FORTE 6 - Un po' più nervoso del solito, cerca il gol con insistenza, forse troppa, forzando qualche giocata e protestando in più di qualche circostanza. Un momento di appannamento abbastanza normale, tornerà presto lo Squalo che tutti conosciamo. Il Legno da due passi certifica come per lui non sia serata. (dall' 88' BOCALON sv)