Venezia, Svoboda: "Problema ai tendini lungo, ma ora mi sento bene. Vanoli mi sprona a curare i dettagli, è un vincente"

10.01.2024 12:01 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Venezia, Svoboda: "Problema ai tendini lungo, ma ora mi sento bene. Vanoli mi sprona a curare i dettagli, è un vincente"

Michael Svoboda ha fatto il punto della situazione in casa Venezia. Il difensore austriaco è tornato da una lunga tendinopatia che lo ha tenuto fuori dai giochi per quasi tutto il girone d’andata, ora però il ragazzo è di nuovo a disposizione. Queste le sue dichiarazioni.

Come stai?

“Mi sento bene, all’inizio ho pensato che potesse essere più duro per me, ma adesso mi sento veramente bene, carico per questa seconda parte della stagione. Ho trovato una squadra veramente forte, stiamo lavorando bene e adesso andremo ad affrontare questa seconda parte della stagione”.

Ora il girone di ritorno?

“Qua in Italia nel girone di ritorno le cose cambiano, come ha detto il mister è un altro campionato. Andremo ad affrontare le partite settimana per settimana. Pensiamo a vincere tutte le partite e poi vedremo”.

Cos’è successo con la tendinopatia?

“Ho avuto due tendiniti nel tallone, sono andate nel tendine e mi hanno fatto parecchio male. Avevo già avuto qualcosa di simile l’anno scorso e ho fatto un po’ un errore perché ho giocato con questo dolore, forse dovevo fermarmi prima. In estate sono andato in Germania a fare infiltrazioni per allenarmi in ritiro ma purtroppo non è andata così, è successo quello che è successo. Sono andato dal mister chiedendo di andare altrove per curarmi, in un posto di cui avevo fiducia, ho usato scarpe ortopediche per poi riprendere la preparazione. Lì ho fatto quasi quattro mesi, le aspettative erano due mesi forse tre, siamo andati un po’ più lunghi ma volevo essere al top al mio ritorno e a disposizione del mister”.

TVS Giuseppe Malaguti – Hai ritrovato comunque la forma per giocare velocemente:

“Per due mesi non mi sono allenato, poi ho ricominciato ad allenarmi sul campo lentamente, ora mi sento carico e pronto”.

Vanoli ha rimarcato più volte il tuo più infortunio, avrà detto anche a te quello che ha detto alla stampa:

“Abbiamo avuto qualche meeting con lo staff medico per questa situazione, il mister vuole che siamo professionisti, giocatori e persone che devono lavorare al top ogni volta. Mi sprona ad essere più concentrato e attento al dettaglio in queste situazioni”.

TVS – Che gara ti aspetti con la Sampdoria?

“Mi aspetto una gara difficile perché la Sampdoria è una squadra forte, hanno vinto gare importanti. Giocheremo in casa, sappiamo cosa dobbiamo fare in casa, se vogliamo fare qualcosa di grande in questa stagione dobbiamo vincere queste partite”.

Cosa provavi mentre restavi a guardare i tuoi compagni giocare?

“È un sentimento che è difficile da spiegare, tutti i giocatori vogliono scendere in campo”

Ti aspettavi una prima parte di stagione di così alto livello?

“Sì perché l’anno scorso avevo già visto cosa poteva fare questa squadra, il lavoro del mister e dello staff tecnico. Tracciano una strada che può essere solo che vincente”.

Il rinnovo?

“Ne stiamo parlando, mi trovo bene qui”.