Salernitana-Venezia, PAGELLE, buona prestazione, incredibile parlare di una sconfitta così

17.04.2021 16:41 di Giuseppe Malaguti Twitter:    vedi letture
Salernitana-Venezia, PAGELLE, buona prestazione, incredibile parlare di una sconfitta così

Salernitana-Venezia: 2-1 (92’, 94’ Gondo, 28’ Maleh).
Le pagelle degli arancioneroverdi

MAENPAA 7: per 90 minuti blinda la porta del Venezia con una serie di straordinarie parate. Nel finale - nei minuti di recupero -  viene travolto, nel vero senso della parola, dalla fisicità degli attaccanti avversari.
MAZZOCCHI 6: gioca con grande qualità per almeno un’ora, nel finale non ha più benzina e Kiyine, spostato a sinistra, diventa imprendibile.
MODOLO 7: partita 240 con la maglia del Venezia per il capitano che supera Mattia Collauto nelle presenze complessive. È ovunque, gioca con una intensità clamorosa, ma non basta in un finale pazzo e incredibile per evitare una sconfitta immeritata.
CECCARONI 6,5: per Cecca sono 44 partite consecutive con la maglia del Venezia senza mai saltare un minuto. È l’unico giocatore di movimento della Serie B ad non aver mai saltato un minuto in stagione. Sempre attento e preciso, ma anche per lui non è sufficiente per evitare la sconfitta.
RICCI 6,5: perfetto negli intercetti, bene anche nella spinta offensiva con ottime giocate grazie alla sua buona tecnica.
CRNIGOJ 5,5: si muove tanto, cerca il dilago con i compagni, ma talvolta è impreciso. Esce per una botta al polpaccio nel finale di gara.
FIORDILINO 6: gioca davanti alla difesa con ottima personalità, bene anche in un paio di recuperi. Negli ultimi minuti soffre la straripante fisicità degli avversari.
MALEH 7: ennesimo inserimento offensivo, ad affiancare le punte, trovando anche la zampata decisiva per la rete del vantaggio che illude il Venezia. Nel complesso dimostra, ancora una volta, tutte le sue qualità sia in fase d’attacco che in quella di ripiego.
JOHNSEN 5,5: gioca un’ora senza trovare le sue consuete giocate.
ARAMU 5,5: entra al 60’ per Johnsen senza incidere minimamente.
FORTE 6: si muove su tutto il fronte offensivo, senza pungere troppo sotto rete, ma il suo movimento continuo permette soprattutto a Di Mariano e in parte a Johnsen inserimenti di qualità in fase offensiva.
DI MARIANO 6,5: grande vivacità e facilità di saltare l’uomo. Non a caso da una sua giocata arriva la rete del vantaggio laguare.
ESPOSITO 6: entra al 70’ in luogo di Di Mariano mettendoci grande impegno.