Verona-Venezia, PAGELLE, Modolo cuor di Leone, Johnsen tanta delizia e un po' di croce

28.10.2020 21:37 di Giuseppe Malaguti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Verona-Venezia, PAGELLE, Modolo cuor di Leone, Johnsen tanta delizia e un po' di croce

Nella 3° turno di Coppa Italia il Venezia, in trasferta al Bentegodi di Verona viene piegato solo ai calci di rigore dall'Hellas dopo una prestazione di grande carattere, che poteva portare anche al clamoroso colpaccio.

Le pagelle degli arancioneroverdi:

POMINI 6

Ci vuole l’invenzione di Ilic per superarlo nel primo tempo. Incolpevole sul tiro dello sloveno.

ST. CLAIR 5,5

Come nel precampionato, lui attaccante esterno, viene impiegato nel ruolo di terzino destro. Lo scozzese si muove inizialmente con disinvoltura e senza troppe sbavature. Nella ripresa soffre le folate offensive di Lazovic, Zaccagni e Dimarco, un gran peccato essersi fatto superare da Viera proprio quando l’incredibile traguardo sembrava a un passo.

CREMONESI 5,5

Era tanto che l’esperto difensore, anche ex SPAL, non giocava una partita ufficiale. Nel gol del 2-0 veronese si dimentica di Salcedo.

MODOLO 7

Con il suo ingresso la difesa lagunare gioca con maggior sicurezza, fa sognare tutti i tifosi con un gol ai supplementari che regala il momentaneo 2-3.

SVOBODA 6

Un paio di buone chiusure nel primo tempo, un errore nel secondo su una mancata chiusura. Abile nei colpi di testa. 

MARINO 6

Partita attenta senza mai però spingere sulla fascia.

FERRARINI senza voto

Entra in luogo di Marino giocando a sinistra.

ROSSI 6,5

Il giovane classe 2000 gioca da regista basso con buona personalità, tenendo presente che ha un avversario non semplice come Barak. Una prestazione soddisfacente. Zanetti a centrocampo può contare anche su di lui.

FIORDILINO 6

Subentra al giovane Rossi dando equilibro ed esperienza alla metà campo lagunare.

BJARKASON 6

Pregevole il suo tiro da fuori area all’inizio del secondo sventato in maniera magistrale dal portiere del Verona. Giocatore di sicuro talento.

CRNIGOJ 6

Tanta grinta e fisicità nel solito doppio ruolo di esterno destro e interno di centrocampo.

SERENA senza voto

Gioca dieci minuti e i supplementari dove le energie globali sono ai minimi termini, difficile dare giudizi così.

CAPELLO 6

Gioca su tutto il fronte offensivo come seconda punta dietro al compagno Forte. Un paio di spunti discreti, ma nella ripresa sparisce.

L’ultima mezz’ora gioca da prima prima punta e trova anche la rete del pareggio grazie al compagno Johnsen.

DI MARIANO 6

Messo largo a sinistra nel ruolo di centrocampista esterno si sacrifica senza commettere errori. Punge una sola volta in fase offensiva.

FORTE 6,5

Nel primo tempo piazza un gran bel colpo di tacco su appoggio di Crnigoj che impensierisce non poco la difesa gialloblu. Bellissimo il suo tiro da 25 metri ad inizio ripresa sventato dal portiere avversario Pandur. Si muove con buona sicurezza sul fronte offensivo, abile nel far salire la squadra.

JOHNSEN 7,5

Entra al posto di Forte giocando da punta esterna a destra nel 4-3-3. Devastante perché in cinque minuti cambia l’inerzia della partita: prima segna un gol dopo una bella giocata e poi di fatto fa segnare Capello dopo un’altra bella azione. Nel finale, in una eccellente transizione, ha un'occasione colossale per chiudere il match.