Venezia-Perugia, PAGELLE, Aramu fenomeno, Cecca difende e attacca

31.07.2020 23:16 di Giuseppe Malaguti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Venezia-Perugia, PAGELLE, Aramu fenomeno, Cecca difende e attacca

Il miglior Venezia della stagione trova la salvezza con grandissimo merito. La squadra di Alessio Dionisi termina con 50 punti all’undicesimo posto in classifica.
Nella 38° giornata di Serie B Venezia vs Perugia finisce 3-1. Doppietta di Aramu su rigore al 42’ e al 51’, Capello al 66’, chiude Sgarbi al 69’.
Le pagelle degli arancioneroverdi:
LEZZERINI  6
Ha preso sicurezza in questa fase finale di campionato. Attento per tutta la partita. Poteva fare poco sulla rete di Sgarbi.
LAKICEVIC 7
Ottimo sia in fase di spinta che in copertura. Quando arriva sul fondo ha la capacità di mettere dei traversoni di rara qualità.
FIORDALISO 6
Entra al 60’ e gioca bene. Stoico perché gli ultimi 10 minuti gioca da infortunato.
MODOLO 7,5
Prestazione da vero capitano. Insuperabile dietro. Guida i compagni in modo magistrale.
CECCARONI  8,5
Stratosferico! Perfetto dietro. Clamorosa la sua azione quando esce palla al piede e poi mette il pallone dietro ad Aramu che arriva a rimorchio per la rete del 2-0.
MOLINARO 6,5
Esce al 35’. Non era al meglio e si sapeva. Ha dato tutto quello che aveva. Encomiabile.
MARINO 6
Non era semplice entrare in corsa al posto di Molinaro. Commette un errore su una chiusura difensiva che poteva costare tanto. In un altro paio di occasioni va in difficoltà contro gli avversari. Ma ripetiamo, non era facile sostituire Molinaro.
LOLLO 6.5
Tanta sostanza. Anche oggi determinate come, d’altronde, il suo rendimento nel finale di stagione.
RICCARDI 6
Entra al 66’ con il Venezia che si schiera a cinque dietro.
FIORDALISO 6,5
Pronti via, piazza un tiro potentissimo da fuori area; ci vuole il miglior Vicario per salvare. Partita di grande attenzione.
ZUCULINI 6,5
Entra al 66’. Il solito gladiatore.
MALEH 8
Ancora una volta decisivo con il suo sinistro che procura il rigore del Venezia. Instancabile: unisce la solita quantità alla tantissima qualità.
Crediamo che molti club di Serie A abbiano scritto, sul proprio taccuino, il nome Youssef Maleh.  
SUCIU 6
Entra al 60’. Tiene la posizione senza errori.
ARAMU 9
È ovunque. Ancora una volta glaciale dal dischetto: tiro potente forte e centrale che trafigge l’ex di turno Vicario. Segna la rete del 2-0 facendosi trovare pronto sul suggerimento di Ceccaroni. Nel complesso disputa una partita di grandissimo livello anche nel sacrificarsi costantemente sul regista del Perugia, ovvero Carraro. Il dieci del Venezia termina la stagione in doppia cifra con 11 reti siglate. Nel finale si divora due gol incredibili, ma ha poca importanza.
CAPELLO 7,5
Giostra da seconda punta. Tanto impegno, fatica rispetto ai compagni di reparto, ma nel finale una vera perla con un sinistro spaziale che si insacca e manda i titoli di coda della partita.
LONGO 7
Un guerriero. Si batte, lotta, sfiora il gol con un sinistro che sbatte sul palo interno. Nel finale spreca la palla del 4-1.