Venezia-Pescara, PAGELLE, Firenze gol, Caligara un disastro

13.07.2020 23:09 di Giuseppe Malaguti Twitter:    Vedi letture
© foto di TuttoSalernitana.com
Venezia-Pescara, PAGELLE, Firenze gol, Caligara un disastro

Nella 34° giornata di Serie B, Venezia vs Pescara finisce 1-1. Le reti di Firenze al 48’ e Zappa al 76’.
Le pagelle degli arancioneroverdi:
LEZZERINI  6,5
Attento e preciso nelle uscite. Si fa trovare pronto sul rasoterra insidioso di Zappa. Incolpevole sul gol siglato dallo stesso Zappa.
LAKICEVIC 7
Dalla sua parte aveva Pucciarelli. L’ex attacante dell’Empoli non tocca palla. Bellissimo il suo assist per il gol di Firenze. Una spinta continua sulla fascia, di fatto è l’ala destra del Venezia.
MODOLO 6,5
Domina sul gioco aereo. Maniero non pervenuto.
CECCARONI  6.5
Dà sicurezza a tutto il reparto difensivo. Bene anche in costruzione di manovra.
MARINO 6
Ancora una volta schierato come terzino sinistro. Decisiva una sua diagonale difensiva su Galano.
FIORDALINO 5,5
Distratto sulla rete di Zappa.
VACCA 5,5
Il solito grande impegno. Talvolta poco preciso.
MONACHELLO  5,5
Ha un mezza occasione ma è poco convinto.
FIORDILINO 6
Gioca da interno destro e perde di efficacia toccando pochi palloni. Nell’ultima mezz’ora torna a fare il regista entrando più nel vivo della manovra.
MALEH 6
Il più vivace del centrocampo. Nel primo tempo si inventa una giocata ma sciupa l’occasione. Esce ad inizio ripresa.
CALIGARA 4
Un disastro. Doppio giallo in 22 minuti ed espulsione che costa due punti al Venezia.
CAPELLO 5
Non entra sostanzialmente mai in gara. Soffre la marcatura di Palmiero. All’inizio del secondo tempo viene sostituito da Firenze.
FIRENZE 7
Entra subito nella ripresa con una incornata di testa segna una rete splendida. Per il resto gioca prima da trequartista e poi da interno di destra.
MONTALTO 6
Si muove tantissimo. Quando si smarca in modo efficace un paio di volte non viene servito. Ha anche il merito di essere il protagonista dell’espulsione del giocatore avversario di maggior talento, ovvero Galano.
ZUCULINI 6
Ci mette l’anima.
LONGO 6
Vale lo stesso discorso fatto per Montalto. Tanto impegno e movimento, ma non gli arrivano palloni giocabili.