Orgoglio arancioneroverde!!!

26.02.2021 23:26 di Manuel Listuzzi   Vedi letture
Orgoglio arancioneroverde!!!

Ci sono due risposte che la partita di questa sera ci regala. Primo: l’Empoli è la squadra più forte del campionato e difficilmente potremo fare la corsa su di loro. Secondo: questo VeneziaMestre non può temere nessuno, e tutti, d’ora in poi, dovranno superarci per conquistare la serie a.

E’ una squadra all’altezza, dal punto di vista fisico in primis, tecnico e tattico, quella di mr Zanetti. E’ una squadra consapevole e matura, conscia del livello della sfida, perfetta nel misurare l’intensità degli scontri, nel saper bilanciare la pressione avversaria alle poche idee del suo reparto offensivo. Di fronte una squadra pronta al salto di categoria, allenata magistralmente da uno dei migliori allenatori che abbiamo visto in laguna nell’ultimo ventennio. Ma chiunque abbia visto questa partita ha l’obbligo morale di credere negli arancioneroverdi, nella compattezza dei veneti, nella capacità di saper reggere l’enorme urto dei padroni di casa.

A volte mi domando com’è possibile che questo sport mi regali momenti di pura esaltazione come poche cose nella vita. Ma quando vedo e rivedo la rete di Mazzocchi mi rendo conto di come il calcio travalichi i limiti della realtà, sfumando in emozioni che solo un amante di questo gioco, e di questa squadra, può percepire. E’ gioia pura vedere quello stop, quel dribbling, ammirare quel ragazzo alzare la testa e pennellare una parabola che ha fatto vibrare le fondamenta stesse di due città. E’ inspiegabile. E’ inspiegabile come il raccontare perché dopo anni di apatia sportiva, di demoralizzazione totale di una tifoseria, un gruppo di ragazzi riaccenda quella fiamma che rende un popolo intero orgoglioso di loro.

E’ il tempo di alzare la testa. Il tempo di spegnere quella tv che ci fa tifare per undici figurine bianconere, rossonere, o nerazzurre nello schermo, e ci riporti la voglia, l’entusiasmo, la passione di esultare per la nostra città. Possiamo parlare di un VeneziaMestre schiacciato nella ripresa da una formazione più completa ed esperta a palcoscenici del genere; possiamo discutere sulla grande prestazione di Dezi, valore incredibilmente aggiunto della rosa; si può constatare la crescita continua di Taegordeau e Felicioli. Ma credo che la prestazione di Ceccaroni debba essere la palma d’oro di questa società, straordinariamente abile nel trovare e tenere un giocatore di tale livello. Ceccawall stasera è la nostra speranza, il nostro miraggio di qualcosa di meraviglioso.

Certo, manca ancora qualcosina per farci mollare ogni ancora. Il portiere in questa categoria è un giocatore troppo decisivo, ma Pomini ha saputo reagire all’errore con una prodezza, sottolineando una volta di più il potenziale di questi ragazzi.

Uno ad uno nel big match. 1-1 nell’incontro tra gli attaccanti migliori di questo torneo. Forte, insieme ad Aramu e Johnsen non hanno regalato la migliore serata di sempre, ma l’equilibrio di questa partita può solo fornire una sentenza: siamo all’altezza!

Ragazzi, abbiamo portato a casa un pareggio esterno in casa della capolista dopo 4 vittorie di fila. Abbiamo dimostrato in mondovisione perché possiamo crederci. Usciamo dalla doppia sfida con l’ex Dionisi con gli scontri diretti positivi, appagando le brame di rivalsa di metà tifoseria. Spiegatemi perché non dovrei sognare?

Battiamo la Reggiana e voliamo verso il paradiso… Avanti Unione!