Venezia-Empoli, PAGELLE, cambi giusti nel primo tempo, Henry non ci siamo, Okereke e Cuisance da 7

16.01.2022 17:15 di Giuseppe Malaguti Twitter:    vedi letture
Venezia-Empoli, PAGELLE, cambi giusti nel primo tempo, Henry non ci siamo, Okereke e Cuisance da 7

Venezia-Milan 22° giornata di Serie A 2021-22.

Le pagelle degli arancioneroverdi:

LEZZERINI 6
Un paio di interventi decisivi. Incolpevole sulla rete di Zurkowski.
AMPADU 6
Spostato nel ruolo di terzino destro, dove Zanetti deve fare a meno di Mazzocchi ed Ebuehi, si disimpegna discretamente, ma per sue caratteristiche non accompagna quasi mai l’azione offensiva. Meglio nel secondo tempo; nel finale gioca anche da difensore centrale: mister utilità.
CALDARA 6
Annulla totalmente Pinamonti: partita solida senza sbavature.
CECCARONI 6,5
Ordinato come sempre nel suo ruolo di centrale difensivo; nel finale fa davvero bene da terzino sinistro.
MOLINARO 6
Pomeriggio inizialmente non semplice per il capitano: dalla sua parte arrivano Bajrami e Zurkowski e non è poco. Nella ripresa si alza di una ventina di metri, tocca tanti palloni e gioca una buona partita. (Dal 72’ NANI 6,5). Il fuoriclasse portoghese entra e dopo 30 secondi piazza un assist al bacio. Grande personalità, tanta classe considerando che aveva fatto un solo allenamento con i suoi nuovi compagni.
CRNIGOJ 6,5
La consueta aggressività e quantità, ma anche giocate di buona qualità. Ci mette l’anima anche nel ruolo di terzino destro. Difficile rinunciare a un giocatore del genere.
TESSMANN 5
Mai in partita. Giustamente Zanetti lo leva dopo la mezz’ora del primo tempo (Dal 35’ VACCA 6,5). Entra e il Venezia gioca meglio. Fondamentale il suo ingresso in campo; è l’unico vero regista degli arancioneroverdi: non sbaglia un pallone.
CUISANCE 7
Giocatore di talento sopraffino. Sistemato nel cuore del centrocampo si muove con grandissima disinvoltura. Sorprende perché oltre alla qualità ci mette tanta quantità: di fatto è ovunque.  
ARAMU 6
Sfiora la rete nel primo tempo. Si accende ad intermittenza. (Dal 79’ BUSIO 6). Pochi minuti, ma giocati con tanta voglia.
KIYINE 4,5
Fa davvero troppo poco, in più sulla rete dell’Empoli di Zurkowski si dimentica totalmente dell’avversario. (Dal ‘35 OKEREKE 7). Grande vivacità, segna una rete pesantissima e ne sfiora almeno un paio.
HENRY 5,5
Tanta fatica stretto nella morsa di Ismajili e Tonali. Non basta solo il grande impegno per l’ariete francese.